CAMPIONI PROVINCIALI 2011/2012 - 2012/2013 - CAMPIONI REGIONALI 2011/2012

CAMPIONI PROVINCIALI 2011/2012 - 2012/2013 - CAMPIONI REGIONALI 2011/2012

lunedì 3 dicembre 2012

Grassina - CDP Querceto 1-1. Primo e ultimo minuto decisivi.

90° minuto e il mitico Paolo Valenti
Partita davvero difficile per la CDP nel sempre impegnativo campo del Grassina; il gol a freddo dei padroni di casa ha condizionato la partita degli arcieri che solo nel recupero sono riusciti a riagguantare il risultato. Un pareggio tutto sommato positivo dopo un primo tempo eccellente e una ripresa sulle ali del nervosismo.
Straordinari come sempre gli U.Q. in trasferta che hanno sostenuto la squadra fino alla fine, quando la squadra ha trovato l'1-1 e il boato dei suoi tifosi.
La formazione principale è composta da Chessa, Zuffanelli, Bencini, DiCarlo, Sandrè (capitano!), Martelli, Tellini, Baronti, Remorini, Ferri e LiPuma.
Passa poco piu' di 1 minuto e il Grassina va in vantaggio, palla dentro da calcio piazzato sulla quale Tellini tenta il disimpegno, il centrocampista svirgola la sfera che finisce tra i piedi del n. 21 che di destro calcia a girare sul secondo palo, è un gran tiro da fuori area che si insacca alla destra di un incolpevole Chessa.
La fase offensiva del Grassina terminano lì e inizia la partita del Querceto, una serie di scambi palla a terra e cambi di gioco favorisce l'azione d'attacco degli ospiti, si susseguono in 10 minuti 3 occasioni importanti, prima con LiPuma che non riesce a trovare la deviazione su un cross di Remorini, poi è Sandrè a provare un tiro da fuori di poco a lato, ci riprova Ferri con un bel cross che lo smarca davanti al portiere ma LiPuma commette fallo e il gioco viene interrotto.
Il Grassina prova a rispondere in contropiede ma le 2 occasioni nascono da 2 errori difensivi, il primo è un retropassaggio di Zuffanelli che offre la palla all'attaccante, il quale si allunga la palla dopo aver saltato Chessa e tentando una conclusione ben sventata da DiCarlo, il secondo è su un disimpegno sbagliato di Tellini che smarca il n.10 lanciato a rete ma bloccato prima del tiro da un ottimo intervento di Bencini.
Ricomincia l'offensiva quercetana e con lei proseguono le occasioni da gol, Zuffanelli ci prova di testa da calcio d'angolo ma la palla esce di poco, anche LiPuma e Ferri riprovano con 2 tiri a botta sicura respinti all'ultimo dalla difesa.
Si va al riposo con un po' di amaro in bocca per il mancato pareggio ma nella ripresa il Querceto riparte con lo stesso piglio e i ripolesi si arroccano dietro per mantenere il vantaggio. L'occasione più ghiotta è sui piedi di Remorini imbeccato da un lancio lungo, l'esterno taglia dentro non avvedendosi della sua posizione favorevolissima per calciare e tenta un appoggio in area sbagliato, palla tra le mani del portiere. Entra un acciaccato Collini per Baronti ma l'arrembaggio finale manca di lucidità e la squadra perde qualità. Tellini rischia due volte il secondo giallo ma l'arbitro lo grazia e proprio nel finale quando tutto sembrava preannunciare una sconfitta proprio il centrocampista incriminato trova il pareggio: punizione guadagnata dal nuovo entrato Bassi dalla sinistra, LiPuma dentro per i colpitori di testa, Tellini si libera e colpisce deviando la palla in rete per il definitivo 1-1.
Triplice fischio e tutti sotto la doccia con un punto maturato in un terreno di gioco ostico alle capacità del Querceto ma che ha visto una squadra matura per 60 minuti, capace di creare tante occasioni da gol che in futuro, si spera, siano più da concretizzare.
Ora c'è la grande sfida del Caruso col S.Miniato, quindi tutti pronti ad affrontare la prima inseguitrice di questo campionato ad oggi molto equilibrato. FORZA QUERCETO!!!

giovedì 29 novembre 2012

CDP Querceto - Vieusseux 6-1. Benvenuti in Quercetolandia!

In foto sulla destra Remorini, nello sport che più gli si addice...
Vittoria senza appelli per il Querceto che supera brillantemente un rimaneggiato Vieusseux con il risultato di 6-1. Aldilà della prestazione si è vista in campo una squadra rassenerata dal proprio gioco e consapevole della sua superiorità contro una compagine che, oltre alle assenze, ha dovuto far fronte ad un avversario in splendida forma.
La formazione titolare è composta da Chessa, Bencini, Zuffanelli, Cinotti, Sandrè, Remorini, Tellini, Baronti, Collini, Ferri e LiPuma.
L'attacco quercetano si fa da subito travolgente e al 9' passa, bella azione sulla fascia destra di Remorini che compie un gran cross dentro per Ferri, l'attaccante colpisce di testa sul secondo palo spiazzando il portiere e portando in vantaggio i locali, 1-0!
Prosegue la spinta dei sestesi e al 18' Collini, spesso libero di manovrare, offre l'assist del raddoppio per Ferri con un bel lancio dalla trequarti sinistra, la punta ringrazia colpendo al volo di destro la palla imprendibile per il portiere ed è 2-0!
Niente da dire per questo bel gioco degli arcieri che al 31' mettono al sicuro il risultato; Sandrè fa una delle sue azioni sulla fascia, salta due avversari, entra in area e il difensore lo stende con un inequivocabile fallo da dietro, l'arbitro decreta il penalty. Si presenta sul dischetto LiPuma che non sbaglia ed è 3-0!
Si va al riposo con un risultato praticamente acquisito ma l'attenzione rimane alta e prima che inizi la girandola di cambi il Querceto arrotonda, il 4-0 è figlio di un bel dribbling di LiPuma che si smarca in area e passa la palla a Ferri che comodo comodo infila in rete portandosi a casa il pallone firmato da tutti i giocatori.
Iniziano i cambi e arriva il quinto gol di Remorini imbeccato da un cambio di campo sulla destra sul quale l'esterno risponde con una conclusione ravvicinata per il 5-0!
Con gli ultimi cambi si rivede in campo anche Malavolti (roba da ricovero!) e il Vieusseux sigla il gol della bandiera con un calcio d'angolo sul quale il difensore svetta di testa, colpo di testa e rete del 5-1.
Prima del triplice fischio trova gloria anche Antimi che dopo una bella azione manovrata di prima fa partire un bolide dal limite dell'area sul quale il portiere non può nulla, è 6-1 e fischio finale.
Ottima prova dei ragazzi che hanno mantenuto la concentrazione anche a risultato acquisito, un monito importante in attesa della sfida di Grassina, campo che da sempre ha dato non pochi grattacapi agli arcieri.
Doppio allenamento e tutti determinati per il prossimo impegno, AVANTI COSI'!!!

San Quirico - CDP Querceto 0-1. Vittoria storica al Bartolozzi.

A memoria d'uomo il Querceto non aveva mai vinto in casa del San Quirico, una bella squadra da sempre ben organizzata, e in quel del Bartolozzi a Scandicci gli arcieri hanno dovuto pagare dazio persino nell'anno passato, dove hanno subito l'unica sconfitta della stagione.
Ma come era successo per l'imbattibilità casalinga dei rossigialli una settimana prima anche questo mito è stato sfatato, una vittoria importante guadagnata con intelligenza e un po' di fortuna, ma che ha mostrato il lato più valoroso di questi ragazzi che dimostrano partita per partita che non si è lassù per caso. Andando con ordine si parte con Chessa, Zuffanelli, Bencini, DiCarlo, Collini, Tellini, Baronti, Sandrè, Remorini, Ferri e Cuscianna, il San Quirico risponde con Rossi, Ilario Meucci, Triboli, Giani, Gigli, Giuntini, Franco Meucci, Pepi, Sferragatta, Lorenzo Sicoli, Gori Savellini.
La prima azione è del S.Quirico con un tiro dalla distanza del trequartista che Chessa blocca, risponde il Querceto 4 minuti dopo con una conclusione di Cuscianna che il portiere respinge.
Il gioco si conentra molto a centrocampo e trovare la via dell'azione da gol risulta difficile a entrambi, il Querceto tenta di prendere l'iniziativa con un tiro di Collini dalla distanza di poco fuori e poi con un lancio  a rete per Cuscianna sul quale il guardalinee alza non senza perplessità la bandierina.
Il S.Quirico prova ad affondare con palle in profondità, ma Chessa è ben piazzato e riesce spesso a sventare il pericolo con le sue uscite; il primo tempo si conclude con un tiro fuori area di Baronti che finisce a lato di qualche metro.
Nella ripresa gli arcieri provano a smuovere le acque con una punizione insidiosa del solito Zuffanelli che impegna il portiere mentre i padroni di casa promuovono ancora l'azione in profondità sulla quale la difesa quercetana fa sempre buona guardia.
Entra LiPuma per l'infortunato Cuscianna e il buon vecchio settimellese mette in campo tutta la sua esperienza  complicando la vita al portiere con un tiro in area parato in 2 tempi e con una punizione di poco a lato.
E' il preambolo al gol che arriva al 34', cross dentro sul quale il neoentrato arriva per primo, la conclusione sporca viene deviata da un difensore e spiazza il portiere portando in vantaggio gli ospiti e facendo saltare i tifosi accorsi a sostenere la propria squadra, 0-1!
Il S.Quirico accusa il colpo ma prova comunque nel finale a riagganciare il pareggio, cross dentro per gli attaccanti sul quale arriva Chessa che in tuffo riesce a bloccare il pallone sventando ogni pericolo.
Triplice fischio finale e vittoria d'oro contro una bella squadra che ha dimostrato come sempre di saper mettere in difficoltà anche questo ben organizzato Querceto, una reazione importante dopo la sconfitta casalinga contro il S.Felice.
Superato questo impegno c'e' da pensare subito alla sfida in casa col Vieusseux che per molte settimane nella passata stagione ha insidiato il Querceto alla testa della classifica.
Tutti concentrati dunque per la prossima sfida e bravi per questi 3 punti importantissimi.
DAI RAGAZZI!!!

CDP Querceto - San Felice 1-2. Dopo 18 mesi il Caruso cade...

Da Maggio 2011 il Caruso era una fortezza per tutti, coloro che ci sono passati nella stagione scorsa non hanno avuto l'opportunità di espugnarlo. Ma come ogni record è destinato ad avere un limite e anche questo ha ricevuto lo stesso destino. In una partita tutto sommato onesta ma non eccezionale degli arcieri il San Felice è riuscito ad imporsi per 2 reti a 1 alla bombonera del calcio amatoriale.
Un risultato viziato da qualche errore di troppo in fase difensiva e dal mancato sfruttamento di qualche azione da gol che avrebbe potuto portare al pareggio, ma andiamo in ordine:
La formazione titolare è composta da Chessa, Zuffanelli, Bencini, DiCarlo, Sandrè, Collini, Martelli, Tellini, Fabbretti, Antimi e Ferri.
La CDP ha l'occasione di passare subito con una bella azione smarcante per Ferri che calcia a rete, il tiro è deviato da un difensore e colpisce il palo, il pallone arriva tra i piedi di Antimi che a pochi passi dalla linea di porta calcia male facendo finire la conclusione sulle mani del portiere.
Gli ospiti prendono fiducia e al 17' trovano il vantaggio, su un rinvio di Chessa un difensore colpisce male la palla e offre un assist per il numero 11, bravo a calciare a rete dal limite dell'area, in tuffo il portierone sestese non riesce a deviare il tiro che lo scavalca e si infila per il vantaggio del S.Felice.
Il Querceto prova a reagire e lo fa con una conclusione dalla distanza di Collini ma la difesa del S.Felice si chiude a riccio e respinge tutte le azioni di rimessa dei padroni di casa.
Si va al riposo e nella ripresa LiPuma prende il posto di Antimi, il Querceto è pronto a reagire e gli attacchi si fanno più insistenti, in due occasioni su azioni di fascia la squadra sembra poter raggiungere il pareggio ma la difesa avversaria riesce a sventare all'ultimo.
Nel momento migliore dei padroni di casa il S.Felice trova il raddoppio, lancio lungo per il n.10 che trova sguarnita la difesa , il centrocampista ospite vede Chessa leggermente fuori dai pali e con un tiro-cross micidiale lo scavalca facendo rimbalzare la sfera prima sulla traversa interna e poi oltre la linea di porta,è 0-2!
Il colpo è duro ma la squadra di Fantini prova a reagire e lo fa con concretezza 4 minuti dopo, quando un cross dalla trequarti di Tellini finisce sulla testa di Zuffanelli, salito per un precedente angolo. Il libero quercetano incorna superando il portiere alla sua destra, è 1-2.
Entra Cuscianna al posto di Fabbretti e si continua a spingere, ci prova il nuovo attaccante con un tiro da poco dentro l'area che si stampa sulla traversa, poi sempre su un azione dalla fascia destra Walter si ritrova la palla tra i piedi ma non riesce a controllare con precisione per concludere a rete, la palla si perde sulla respinta della difesa.
Finale arrembante per gli arcieri che nel finale vanno tutti all'attacco sfiorando il pareggio in 2 occasioni, la più clamorosa negli ultimi secondi dopo un batti e ribatti sul quale giunge Zuffanelli abile a ributtare la palla nel mezzo scavalcando il portiere sul primo palo, la parabola sfiora la testa di LiPuma a pochi centimetri dalla porta che stacca leggermente sbilanciato da un difensore; gol sfiorato ma nulla di fatto, triplice fischio finale ed esultanza per il S.Felice che conquista 3 punti importantissimi nel campo probabilmente più difficile del torneo. Un plauso va comunque ai quercetani sia per l'impegno messo sia per la volontà di riaddrizzare un risultato sfortunato, a volte anche le sconfitte fanno bene.
Non demordiamo e continuiamo con questa forza d'animo, anche i tifosi sono certi che dare fiducia a questa squadra paga sempre e l'hanno dimostrato ancora una volta con la loro numerosa presenza sugli spalti!
FORZA RAGAZZI, DIAMO TUTTO!

mercoledì 31 ottobre 2012

Rione S.Frediano - CDP Querceto 0-2. ECCO IL QUERCETO!!!

In foto l'attaccante LiPuma dopo la doppietta di ieri
Con una prova a dir poco esemplare il Querceto supera il difficile campo del Galluzzo nella sfida contro il Rione San Frediano per due reti a zero. Una partita giocata al meglio delle possibilità di questa squadra che ricomincia a ingranare la marcia giusta e ritrova il ritmo partita che l'ha resa nell'anno passata la migliore del torneo. Bene in ogni reparto, una prestazione indiscutibile, se proprio si vuol trovare il pelo nell'uovo si potrebbe dire che in attacco si poteva arrotondare di piu' il risultato, ma la bellezza del primo gol e l'importanza del secondo non danno spazio a inutili discussioni nei confronti di una squadra a punteggio pieno con un gruppo splendido e un tifo devastante.
La CDP parte con Chessa, Bencini, Zuffanelli, DiCarlo, Remorini, Martelli, Baronti, Sandre, Collini, LiPuma e Cuscianna.
Il Querceto parte forte e dopo 3 minuti la conclusione da fuori di Martelli finisce in corner deviata dal portiere.
Il ritmo della partita è da subito intenso e il RSF prova a trovare la via del gol con un tiro da fuori del n.10 che Chessa blocca.
Al 7' gli arcieri passano, lancio sulla destra per Cuscianna che controlla alla grande un pallone difficile scavalcando il difensore e involandosi sulla fascia, cross dentro per LiPuma che disturbato riesce ad alzarsi il pallone e a compiere un delizioso gesto atletico in rovesciata, la sfera va in porta e Querceto in vantaggio!
I locali provano a reagire subito e hanno l'occasione per il pareggio al 12', palla dentro per il n.11 che salta DiCarlo e prova la conclusione in area, Chessa è bravissimo ad uscire e a respingere il tiro.
La partita si infervora e gli avversari alzano i toni, i ragazzi di Fantini sono bravissimi a controllare gli animi e a trovare sempre molto bene il gioco desiderato.
Ci prova Collini con un tiro di molto a lato e Zuffanelli con una punizione che sfiora l'incrocio, poi è la volta di LiPuma che su un bel lancio lungo di un lodevole Remorini non riesce a controllare di spalla e il portiere para. I padroni di casa tentano la reazione con un cross dentro sul quale Chessa arriva prima di tutti bloccando la palla prima del colpo di testa dell'attaccante.
Passano i minuti e i sestesi crescono, è ancora Remorini a buttare la palla dentro per gli attaccanti ma sia Cuscianna (disturbato da un difensore) che LiPuma (libero di concludere) non agganciano il pallone e sul successivo cross di Sandrè arriva di nuovo Cuscianna che di testa sfiora il palo alla destra del portiere, palla fuori di poco.
Finisce il primo tempo con un fuorigioco discutibile su Collini mentre Zuffanelli si involava in porta.
La ripresa è nuovamente un monologo quercetano e LiPuma ha subito l'occasione di portare a 2 le reti sue e della sua squadra; tiro sporcato da un difensore che il portiere devia sulla traversa, la palla colpisce il legno e finisce sui piedi di LiPuma liberissimo a pochi passi dalla linea di porta, il tiro è piuttosto lento e finisce tra le mani dell'estremo difensore.
Ma non ci vuole molto per vedere il raddoppio, ancora palla dentro per Cuscianna, si crea una mischia in area sulla quale LiPuma è ancora il più lesto a colpire, stavolta la conclusione è potente e colpisce la traversa interna finendo poi in rete, è 0-2 e doppietta personale per la prima da titolare del bomber ex settimello!
Il RSF è demoralizzato dal risultato e non riesce a trovare la via per riprendersi anche per merito di una difesa ospite in grande giornata, DiCarlo è insuperabile e Bencini è l'esempio di come si dovrebbe fare il difensore! Il centrocampo tiene invece la linea alta mantenendo gli equilibri e trova spesso gli attaccanti abili a mantenere il pallone lontano dalle zone di pericolo.
Ci prova ancora Cuscianna con un bel tiro parato dal portiere e poi girandola di cambi: entrano Antimi, Bassi e Fabbretti per LiPuma, Martelli e Cuscianna.
Il RSF prova l'offensiva finale ma è il Querceto ad avere l'ultima occasione con Antimi imbeccato in verticale che viene anticipato di poco dal portiere in uscita.
Triplice fischio e corsa sotto la curva per ringraziare ancora infinitamente lo straordinario gruppo di tifosi giunto per dare il Suo indispensabile contributo!
Vittoria importante e soprattutto partita da grande squadra, consapevole dei propri mezzi e capace di metterli in pratica al meglio; un risultato di tutto rispetto contro un avversario da sempre tra i migliori.
Ora basta impugnettarsi però, c'è da pensare alla cena del vento di venerdì e poi alla partita casalinga contro il S.Felice, anche lì c'è da lottare e da meritare così come è avvenuto ieri, non siamo ancora a nulla anche se dimostriamo ogni giorno di più chi vogliamo essere!!!
FORZA QUERCETO!!!

martedì 23 ottobre 2012

CDP QUERCETO - FIORENZA 1989 2-0. Vittoria ombrosa.

i fumogeni dei tifosi Quercetani, il fenomeno U.Q.
prende sempre più campo in ambito provinciale
Non è stata sicuramente una delle migliori prove del Querceto, ma il risultato finale lo ritengo meritato dato che per tutta la partita gli arcieri hanno avuto in mano il gioco e hanno rischiato in due occasioni solo nel finale. Nonostante ciò si segnala che i ragazzi di Fantini hanno avuto meno grinta del solito nell'affrontare una squadra che sapeva di andarsela a giocare con una compagine importante di questo campionato, si è visto in campo qualche errore di troppo ed è mancata quella forza d'animo che ha contraddistinto i campioni per tutta la stagione passata e non solo. C'è poco da rammaricarsi comunque, siamo agli inizi e le prestazioni è giusto che arrivino col tempo e tra l'altro i sestesi dopo 2 giornate sono a punteggio pieno; quindi avanti così, se i risultati sono questi non c'è di che lamentarsi.
Detto questo andiamo alla cronaca; la CDP si presenta alla prima in casa con in campo Chessa, Cinotti, Zuffanelli, Bencini, Sandrè, Collini, Tellini, Petrini, Remorini, Cuscianna e Ferri.
L'inizio degli arcieri è buono e dopo pochi secondi arriva l'occasione per passare, bel cross dalla destra di Remorini per Cuscianna che colpisce di testa dentro l'area, il portiere respinge in tuffo e sulla respinta il contrasto non favorisce l'attaccante quercetano e l'occasione si perde.
Il Querceto fa fatica a creare occasioni per il continuo muro del Fiorenza che gioca con uno schema superdifensivo, il gioco è spezzettato e le azioni da gol sono rare.
La rete del vantaggio arriva al 22' quando su una punizione dai 30 metri Tellini fa partire un tiro potente che il portiere riesce solo a respingere sui piedi dell'accorrente Cuscianna, abile a ribadire in rete per la sua seconda marcatura in 2 partite.
Dopo la rete il ritmo del gioco si abbassa e il Querceto fatica sempre a trovare gli spazi, prima Collini calcia dal limite al lato e poi arriva una ghiotta occasione al 33' quando su una palla in profondità Ferri si smarca e calcia sul palo, occasione sfumata.
Si va al riposo e il rientro in campo nel secondo tempo è ancora caratterizzato dal gioco a centrocampo del Querceto, capace di mantenere bene il possesso palla e di filtrare senza problemi le azioni d'attacco degli avversari.
Dopo 5' minuti dalla ripresa arriva una grossa opportunità per il raddoppio ma il tiro di testa di Collini su cross da fermo finisce sul palo interno e poi tra le mani del portiere.
Prosegue l'attacco dei locali e Remorini in giornata di assistman per le punte offre un cross dentro per Ferri che si smarca bene, la sua conclusione al volo di destro da pochi passi finisce di poco a lato.
Esce Cuscianna per LiPuma che ha subito l'opportunità di segnare con un bel tiro dalla distanza che sfiora la traversa sopra il portiere.
Ci avviciniamo verso il finale e il Querceto perde un po' la bussola: Petrini si fa ammonire per proteste prima di uscire per Mrtelli e Tellini riceve il secondo giallo da un arbitro discutibile, gli arcieri rimangono in 10.
Dalla punizione successiva arriva un'occasione clamorosa per il Fiorenza che da calcio piazzato butta la palla dentro per l'attaccante che di testa scavalca Chessa e colpisce la traversa, sulla respinta il numero 9 colpisce ancora ma butta la palla a lato a portiere battuto.
Arriva il recupero, Ferri lascia spazio a DiCarlo e su un lancio lungo esce Chessa che , forse disturbato, perde la palla dalle mani e il n.9 ha l'opportunità di calciare a rete a porta spalancata, ma il portierone recupera e disturba il tiro che finisce alto di poco.
Presi dalla disperazione gli ospiti salgono tutti e su una punizione calciata da Zuffanelli a centrocampo arriva LiPuma che sfrutta il passaggio anticipando il portiere e mettendo la palla in "palo-rete" per il definitivo 2 a 0!
Triplice fischio e vittoria che porta per l'ennesima volta i giocatori a festeggiare sotto la curva degli U.Q. accorsi in massa per la prima al Caruso; un tifo davvero numeroso che ha mostrato la vera forza di questo gruppo, il 12esimo uomo in campo!!!
Aldilà della prestazione il risultato è buono e i rischi corsi sono stati grossi ma pochi e sono arrivati solo nel finale. Adesso però si comincia ad affrontare una squadra di grande valore come il Rione e non c'è più da scherzare, il prossimo incontro deve mostrare la vera forza del Querceto!
FORZA RAGAZZI! AVANTI COSI'!

lunedì 22 ottobre 2012

Si Comunica - CDP Querceto 0-2. Esordio vincente!

Il Querceto non delude le aspettative di inizio campionato e alla prima giornata in trasferta ottiene un successo contro la cenerentola Si Comunica.
Gli arcieri hanno dato prova di maturità dimostrando di essere padroni del campo per praticamente tutta la gara creando molto e mandando a rete i due attaccanti che hanno già sbloccato entrambi la loro classifica marcatori.
in foto la nuova maglia presentata da Bencini
Se proprio si deve trovare un difetto a questa macchina da guerra s puo' dire che è mancata un po' di concretezza sotto porta ma essendo la prima della stagione è giusto ritrovare le giuste misure in campo col passare del tempo.
La formazione di partenza è composta da Chessa, Zuffanelli, Bencini, DiCarlo, Remorini, Collini, Tellini, Martelli, Sandrè, Ferri e Cuscianna.
La partenza dei sestesi è in sordina e gli avversari, motivati dalla sfida, provano a guadagnare terreno con un ritmo al massimo delle loro capacità, il campo è piccolo e impedisce un po' il gioco pulito degli ospiti. Passano 10 minuti prima che il Querceto prenda possesso del gioco iniziando a verticalizzare per le punte, dopo un affondo di Sandrè sulla fascia e un tiro da fuori di Tellini di poco a lato arriva il vantaggio ospite. Collini riceve palla poco avanti il centrocampo e offre un ghiotto passaggio in profondità per Ferri che si smarca, va a tu per tu col portiere e lo infila con un destro rasoterra solo smorzato in rete dall'estremo difensore. E' 0-1.
I quercetani prendono campo e ci riprovano sempre col lancio in profondità per i due attaccanti, il Si Comunica tenta il fuorigioco che riesce spesso anche se in due occasioni è l'arbitro a segnalare due offsides inesistenti che avrebbero potuto mandare in porta prima il neoacquisto Cuscianna e poi Ferri.
Finisce il primo tempo e nella ripresa la musica non cambia, è sempre il Querceto a fare la partita e a mettere in difficoltà la difesa locale; Martelli spreca una ghiotta occasione davanti al portiere dopo una bella imbeccata di Bencini, ci riprova poi Cuscianna che si libera bene di un avversario e calcia a rete dal limite, il portiere blocca.
L'attacco sestese concretizza il doppio vantaggio al 24': il neocapitano Collini è ancora uomo assist con un bel cross dalla fascia sinistra sul quale  Cuscianna si fa trovare pronto all'altezza del dischetto per colpire di testa sul secondo palo scavalcando il portiere e portando il risultato sullo 0-2!
Il Si Comunica prova a scuotersi e tenta di accorciare le distanza con una bella punizione dai 25 metri all'incrocio, ma Chessa nonostante sia stato poco impegnato si fa trovare pronto e in tuffo devia la palla in corner.
Iniziano i cambi e Petrini, Baronti e Fabbretti prendono il posto di Remorini, Cuscianna e Martelli.
I locali tentano di affondare sulla sinistra nel finale ma DiCarlo è una guardia insormontabile e sventa gli attacchi avversari con sicurezza.
Si va al triplice fischio col boato dei tifosi accorsi a festeggiare il ritorno in campo di questa grande squadra accompagnata da un grande pubblico.
Ottima prova di collettivo con reparti che sembrano consolidati dall'esperienza e dalla qualità. Continuiamo così, non c'e' tempo di crogiuolarsi nel brodo perchè già stasera la CDP torna a "casa Caruso" per affrontare il Fiorenza, uscito vincente dalla prima di campionato contro il Bomber Group.
Una sfida che si annuncia già da subito interessante e che dovrà dare a Mr. Fantini la riprova di quanto dimostrato all'esordio dai ragazzi.
FORZA QUERCETO! AVANTI COSI'!

lunedì 15 ottobre 2012

Al via la stagione 2012-2013! Partenza col botto!

Ci siamo! Dopo vari rinvii e polemiche stasera inizia la nuova stagione del campionato provinciale fiorentino AICS. I campioni in carica partiranno giovedì per affrontare al Cerreti la neopromossa SiComunica, una squadra nuova nella serie A1 he mai ha affrontato gli arcieri, una sfida quindi da tenere sott'occhio per partire bene e non farci sorprendere da questa incognita...

Ma oltre all'attesa per il via dei sestesi questa giornata sarà davvero interessante per vedere come si presenteranno tutte le squadre della massima categoria, si preannunciano subito 2 sfide roventi.
Stasera inaugureranno la nuova stagione Fiorenza e Bomber Group che si affronteranno sempre al Cerreti, mentre nella giornata di domani allacciatevi le cinture perchè si parte subito con S.Quirico - AC S.Frediano al Bartolozzi di Scandicci e con Vieusseux - San Niccolò al Romagnoli di Coverciano. Tra le altre sfide il Rione se la gioca in casa contro l'Humanitas e il San Felice ospita la rivelazione dello scorso campionato Pontassieve, mentre nel ripolese vedremo Grassina- Pal. Good.
Tutto pronto quindi per il via della super stagione, ne vedremo delle belle!! Un in bocca a lupo a tutti e sempre FORZA QUERCETO!!!!!

lunedì 8 ottobre 2012

amichevole Fiesole Caldine - CDP Querceto 3-3. bagno di umiltà.

"Quest'anno è dura, tutte vengono a giocarsela col coltello tra i denti coi campioni provinciali e regionali, abiutiamoci"

Queste le parole di Innocenti, improvvisato portierone, giovedì sera contro il Fiesole Caldine, dopo un pareggio agguantato grazie a 2 gol negli ultimi minuti, contro una squadra di A2 che ha giocato come se fosse già campionato (e così doveva essere) sfiorando comunque una vittoria che sarebbe potuta anche risultare meritata per l'impegno dimostrato dall'avversario, ma che non doveva arrivare ad una squadra che nell'anno passato ha fermato rivali ben più attrezzate. E' vero che mancavano tutti i portieri e 2 attaccanti importanti, ma questa partita deve servire da lezione per farci capire che non siamo fenomeni e che ogni incontro va giocato seriamente col massimo dello sforzo e dell'umiltà, meglio che queste lezioni le si impari ora che non sono ancora in ballo punti classifica.
Tra le note positive da segnalare il rientro di un Bassi volenteroso che deve ritrovare il ritmo e la bella rete di Petrini  e il pareggio di Antimi nel finale.
In attesa della prima di campionato contro il "Si Comunica", neopromossa, c'è da affrontare la superamichevole contro il Settimello, squadra di ottimo livello FIGC dove non sono permesse leggerezze.
Con umiltà e grinta, forza ragazzi!

giovedì 4 ottobre 2012

CALENDARIO 2012-2013

In attesa dell'amichevole di stasera alle Caldine pubblico il calendario completo della nuova stagione alle porte:
forza ragazzi, ci siamo!


venerdì 28 settembre 2012

Prime amichevoli, buoni spunti.

Nella prima uscita stagionale il Querceto cerca di riassestare la forma fisica con un'amichevole subito di lusso contro l'unica squadra in grado di battere gli arcieri nella passata stagione.
Il risultato finale di 3-3 è puramente indicativo ma dimostra che le due squadre in campo hanno iniziato col piglio giusto questa prima parte di preparazione. Da sottolineare la prestazione di Cuscianna che sigla una doppietta e influsice sull'autorete del S.Quirico. Due squadre sicuramente da tenere d'occhio durante tutta la stagione.
Nella seconda uscita gli arcieri ritrovano la vittoria contro il Comeana, compagine del campionato di eccellenza UISP di Prato.
I due gol a zero siglati dai sestesi sono stati messi a segno da Ferri nel primo tempo e da Torcini nel secondo. Sicuramente buona la prestazione complessiva, il collettivo ha dimostrato la sua compattezza anche in fase difensiva.
Degni di nota in entrambe le gare, i tifosi, sempre presenti e coreografici sugli spalti.
Proseguiamo così in attesa dell'inizio, stasera cena di squadra al circolo e presentazione per la stagione della quale, a breve, pubblicheremo i calendari.

martedì 11 settembre 2012

Presentazione squadra... arriva anche il mister X!

Come ogni anno, a inizio settembre, il Querceto si ritrova nella propria casa sportiva, il campo del Caruso, per ricominciare gli allenamenti in vista della stagione a venire. Nelle file degli arcieri ritroviamo tutti volti già conosciuti, una squadra vincente che l'anno scorso ha dimostrato tutte le sue capacità conquistando il doppio titolo provinciale e regionale; ma la società aveva promesso il colpo di mercato e la promessa è stata mantenuta. Dopo Tellini e i ritorni di Bassi e Innocenti, era stato annunciato l'arrivo di un giocatore importante, ma un velo di mistero aleggiava sul nome.
Ieri però ogni dubbio e' stato svelato, ed è stato presentato l'attaccante WALTER CUSCIANNA, direttamente dal Comeana dove ha brillato per prestazioni e numero di reti. L'arrivo della nuova punta, dopo la partenza di Pinzani, va a rinforzare un gruppo già molto compatto e ci sono buone prerogative per un campionato sempre di buon livello.
Comunque c'e' da lavorare, nonostante ciò l'entusiasmo di ricominciare si è visto nei 24 scesi in campo ieri, anche il nuovo capitano Collini ancora fermo ai box per un piccolo infortunio si presenta ai bordi del rettangolo di allenamento e dichiara:
"Siamo motivati! la mia squalifica? Sono antipatico perchè vinco" Suscitando l'ilarità di Messi che risponde al centrocampista sestese:
"Ci vediamo alle finali europee AICS".
La sfida è lanciata...

martedì 28 agosto 2012

STAGIONE 2012-2013. Inizio allenamenti, ritiro e colpi di mercato!

In foto la prima apparizione stagionale di DiCarlo...
L'infernale Lucifero sembra sparito da qualche giorno e con lui se ne va anche la pausa estiva della stagione calcistica AICS.
La società è già all'opera sul mercato per rinnovare e rinforzare la squadra pluripremiata nella passata stagione, i nomi che quest'anno girano tra i tavoli di Via Napoli sembrano poter essere altisonanti ma la discretissima direzione sestese non lascia ancora trapelare notizie certe sugli obiettivi.
Sono invece già stati annunciati il nuovo centrocampista Tellini dal vivaio Sestese e i rientri dell'esterno Bassi dopo la maxisqualifica rimediata a Grassina e del perno difensivo Futre-Innocenti, assente praticamente per tutta la passata stagione a seguito del perseguitarsi di vari infortuni.
Per quanto riguarda il mercato in partenza c'è da constatare con rammarico che Bartoloni sembra destinato agli sceicchi del Malaga mentre il Milan sembra oramai ad un passo da Pinzani, una trattativa che porterebbe la punta quercetana ai rossoneri con l'obiettivo di essere girata a gennaio ai LosAngeles Galaxy per rimpinzare le casse di Via Turati.
E' proprio l'attacco il reparto da tenere sott'occhio per il mercato degli arcieri, la direzione sportiva infatti ha già parlato di "probabili rinforzi offensivi" e sicuramente ne vedremo delle belle nel corso delle trattative...

Guardando un po' il calendario c'è da annunciare le prime "date importanti" per i ragazzi del Querceto.
Si parte con l'ormai tradizionale ritrovo della festa della birra della CDP che si svolgerà dal 31 agosto al 9 settembre. Al termine di essa il primo allenamento di preparazione è fissato per il giorno 10 settembre, mentre la prima amichevole sarà il 18 settembre contro il San Quirico.
Per quanto riguarda il ritiro sono praticamente certe le date del 15 e 16 settembre in quel di Arezzo, ma per maggiori dettagli ci saranno aggiornamenti durante tutta la festa della birra quercetana.
Si raccomanda a tutti gli atleti di fissare già da ora le visite mediche in modo da non rischiare di restarne privi all'inizio della prima partita ufficiale.

Vi terremo aggiornati su tutto, novità, colpi di mercato e variazioni di ogni genere.

giovedì 2 agosto 2012

San Niccolò - CDP QUERCETO CALCIO 0-1. Campioni toscani!!!

In un caldo venerdì sera di inizio luglio, in quel di Migliarino, nella provincia della lontana Pisa, il Querceto conquista il titolo di campione regionale superando in un'accesa sfida la diretta rivale del campionato provinciale San Niccolò.
Una partita vinta di misura ma che ha confermato la grandissima stagione degli arcieri che, anche nell'ultimo impegno stagionale, si sono dimostrati squadra meritevole del successo ottenuto con un muro difensivo impeccabile (nonostante la discussa assenza di Bencini), un centrocampo tecnicamente e fisicamente solido e un attacco che, anche se un po' sprecone nel finale, ha regalato tantissime gioie e trionfi a questo splendido collettivo.
La formazione di partenza è composta da Chessa in porta, Zuffanelli, Bartoloni e DiCarlo a comporre la linea difensiva, Baronti e Sandrè sulle fasce, Collini e Martelli a centrocampo e Pinzani trequartista, in attacco LiPuma e Ferri.
E' la squadra campione provinciale a partire col piglio giusto, prima con una palla in profondità per Ferri che calcia in modo impreciso dalla sinistra, poi con una bell'azione manovrata che porta alla conclusione LiPuma da dentro l'area, tiro alto.
Il S.Niccolò risponde con un'occasone pericolosa al 17', quando l'esterno va sul fondo e appoggia dietro per l'accorrente punta, la conclusione da ottima posizione sorvola di poco la traversa.
Arriva il gol del Querceto al 24' dopo due episodi da rigore discutibili sia per una che per l'altra squadra, Ferri viene lanciato da Collini e lascia scorrere il pallone davanti a sè, si gira e conclude di destro sul secondo palo, il tiro è forte e preciso e si va ad insaccare nell'angolino basso alla destra del portiere; è 1-0!
BOATO degli U.Q. accorsi in massa a tifare per i propri tifosi nell'ultimo impegno stagionale!
La partita riprende e l'azione intensiva dei centrocampisti e delle difese non permette nuove chiare occasioni da rete, si va al riposo col vantaggio di misura.
Inizia il secondo tempo e il ritmo si fa meno intenso visto il caldo umido, il Querceto prova a ripartire con palla a terra mentre il S,Niccolò tenta di lanciare le brave punte per trovare la via d'accesso alla porta, ma la difesa Quercetana ha l'esperienza e la qualità per tenere tutti a bada.
Ci provano sia Collini che Pinzani da fuori area, i tiri sono presa sicura del portiere, i ragazzi del Galluzzo rispondono al 12' con una punizione ben tirata dal centrocampista, ma Chessa si tuffa e compie una parata magistrale, palla deviata in corner.
Manmano che il tempo passa gli arcieri prendono possesso del campo e provano a chiudere il match, ci provano prima Ferri e Pinzani con uno scambio che li porta in 2 contro il solo difensore, l'ultimo passaggio è però impreciso e l'occasione sfuma, poi è Sandrè a spingere sulla fascia destra offrendo un passaggio dentro per Ferri che libero in area viene beffato dal rimbalzo balordo della palla e il tiro di prima finisce fuori.
I secondi di Firenze provano a reagire con l'assalto finale nel quale si vedono i cambi di LiPuma per Remorini e (nel recupero) di Bartoloni infortunato che lascia il posto al rientrante Turini.
L'arrembaggio del S.Niccolò è confuso e non porta ai risultati desiderati, si attende il triplice fischio che arriva all'84', è la fine di una stagione STREPITOSA e la realizzazione di un vero SOGNO, il Querceto è campione regionale e accede di diritto ai campionati Nazionali che si svolgeranno nel 2013. Una gioia immensa che corona l'impegno e l'unione di tutto il gruppo che non si è mai scomposto durante tutta la stagione, un successo meritato e un gioco esaltante che ha dato la possibilità di riportare alla CDP 2 titoli importanti.
Ora tutti in vacanza, in attesa della partita coi tifosi, nuova occasione per festeggiare questa duplice vittoria.
GRAZIE ANCORA A TUTTI, NESSUNO ESCLUSO, DALLA TRIBUNA, ALLA PANCHINA, FINO AL CAMPO DI GIOCO SIETE STATI TUTTI FONDAMENTALI, NON SMETTERO' MAI DI ESSERVI GRATO PER LA FELICITA' CHE CI AVETE REGALATO.

mercoledì 11 luglio 2012

CDP QUERCETO CALCIO - ZANZIBAR 3-0. Il sogno prosegue!

Con una netta vittoria il Querceto supera la vincente dei playoff lucchesi Zanzibar approdando così alla finale regionale per il titolo irridato.
C'è stata partita solo nel primo tempo, fino a quando gli ospiti sono riusciti a stare bene in campo e a sostenere fisicamente l'incontro, nella ripresa è uscito fuori il cuore quercetano e per gli avversari non c'è stato più nulla da fare.
La formazione inziale è composta da Chessa, Bencini, Zuffanelli, DiCarlo, Martelli, Baronti, Collini, Sandrè, Remorini, Pinzani e Ferri.
E' il Querceto a partire bene anche se gli avversari hanno buona capacità tattica, Sandrè prova l'azione personale sulla sinistra e conclude a rete col portiere che respinge; lo Zanzibar risponde con un bell'assist al 14' per il numero 10 che non riesce a realizzare grazie all'uscita di un bravo Chessa.
La spinta sestese si fa più intensa e ci provano da fuori prima Collini e poi Pinzani, conclusioni di poco imprecise.
L'attacco quercetano si trasforma in assedio e lo Zanzibar fa fatica a contenere, poco prima dello scadere arriva infatti il vantaggio degli arcieri.
Corner dentro sul quale si fa trovare smarcato Collini, che anticipa tutti e incorna a rete per l'1-0! Esultanza straordinaria alla Bombonera-Caruso dove si rivedono i classici "rotoloni" dello stadio argentino.
Si va al riposo con una rete avanti, nella ripresa esce fuori il Querceto e gli avversari anzichè rispondere, arretrano.
Ci prova prima Ferri con un bel tiro dalla destra e palla fuori di un soffio, poi sempre Sandrè che va sul fondo e salta l'uomo ma il passaggio dentro viene anticipato dal portiere.
Al 24' il fattaccio, Bencini già ammonito protesta per un fallo molto dubbio e l'arbitro decide di estrarre il secondo giallo peccando di buon senso. Il capitano va sotto la doccia anticipatamente con la consapevolezza di non poter esserci in finale.
L'inferiorità numerica non scoraggia i ragazzi di Fantini, che anzi riprendono vigore e continuano a spingere.
Entra LiPuma che diventa protagonista negli ultimi minuti: arriva un lancio lungo dalla difesa e l'estremo difensore lucchese liscia la sfera sulla quale accorre il nuovo entrato che approfitta dell'errore concludendo in porta per il secondo gol degli arcieri, 2-0!
La festa si concretizza al 37' quando Martelli, decide di fare tutto da solo sulla destra saltando 3 uomini ed arrivando sulla riga di fondo ad appoggiare dentro per LiPuma, la punta stoppa e calcia forte sul secondo pale, è 3-0 e buonanotte!
Triplice fischio e nuova festa per il raggiungimento di una finale tutta fiorentina contro il S.Niccolò che supera brillantemente per 2-0 i campioni provinciali lucchesi dell'Antraccoli!
Adesso tutti a Migliarino per vedere l'ultima partita stagionale degli arcieri! Forza ragazzi! CONQUISTIAMO LA TOSCANA!!!!


mercoledì 20 giugno 2012

Vigilia dei regionali

Dopo tanto attendere il Querceto arriva ad un giorno dall'inizio delle finali regionali con un po' di forma in meno (vedi foto scattata negli spogliatoi alla fine dell'ultimo allenamento) ma con lo spirito e la determinazione di sempre.
Nella serata di domani si terrà infatti al Caruso la semifinale regionale tra gli arcieri e lo Zanzibar, squadra di Lucca che ha trionfato nei playoff di qualificazione.
L'avventura quercetana di quest'anno non è dunque finita, alle porte della stagione estiva e con un caldo che prevedono spietato, i ragazzi di Fantini saranno pronti a giocarsela nuovamente per raggiungere il traguardo di  campioni di Toscana, un obiettivo da non sottovalutare e da prendere con la massima serietà.
Ancora incerta la formazione che scenderà in campo anche se già nell'ultimo allenamento di lunedì nello splendido campo n.2 del Settimello si sono visti gli ultimi accorgimenti tattici del Mister che ha lasciato tutti con le idee un po' più chiare....
Tutto pronto quindi per questa nuova sfida per la quale molti giocatori e molti U.Q. hanno rimandato le ferie. L'attaccamento alla maglia viene prima di tutto e il tifo di domani dovrà essere immenso!!

FORZA RAGAZZI! ORA C'E' DA SUDARE!!!!!

martedì 22 maggio 2012

Sesto 2005 - CDP Querceto 2-5. Altra verifica positiva

Il Querceto vince anche la seconda amichevole pre-regionali contro la squadra di terza categoria Sesto 2005. Sul nuovo campo di Padule i ragazzi di Fantini si sono imposti per 5  reti a 2 con un parziale nel primo tempo di  0-3. Oltre al risultato è da segnalare la buona prova complessiva degli arcieri che, specialmente nella prima fase di gioco, hanno mostrato fluidità di passaggi e buona posizione in campo. Le reti sono state siglate da Zuffanelli, Sandrè e Pinzani nel primo tempo e doppietta di LiPuma nel secondo con assist invitante di un ritrovato Torcini.
Si attende pertanto i risultati dei playoff e la prossima prova che probabilmente si disputerà sempre a Padule contro il Barberino, che ci ha ospitati a inizio stagione nel bel campo del Mugello.
Buono così, AVANTI RAGAZZI!


(in foto i ragazzi del Querceto insieme a quelli del Cartagine Calcio)

giovedì 17 maggio 2012

Asd calcio cartagine 1959 - CDP Querceto 0-4. Buona la prima (amichevole).

In vista dei regionali il Querceto ha affrontato ieri sera un'amichevole , sull'erba alta di Quinto Basso,  con l'esordiente Cartagine Calcio.
Nonostante le difficoltà del terreno di gioco e la formazione ampiamente rivisitata gli arcieri si sono imposti per quattro reti a zero con gol di Antimi nel primo tempo e doppietta di Ferri nel secondo con timbro finale di Collini.
Buona la prova complessiva anche se l'utilità finale era quella di riportare un po' di condizione dopo la difficile stagione regolare.
I veri vincitori di ieri sono stati invece gli irriducibili tifosi che, seppur rimaneggiati, si sono presentati festanti e cantanti sugli spalti di Quinto.
Si attende pertanto la prossima amichevole sul nuovo campo di Padule contro il Sesto per riprendere ancora un po' di forma e trovare la giusta concentrazione in attesa delle fasi finali regionali.
VAMOS QUERCETO!



lunedì 14 maggio 2012

AC S.FREDIANO - CDP QUERCETO 0-3. Finale senza smentite, ora i regionali!

Il Querceto onora fino alla fine la stagione regolare con un'altra bella vittoria sul difficile campo di Legnaia contro un S.Frediano un po' rimaneggiato e con la testa già ai playoff. Con questa vittoria gli arcieri raggiungono quota 67 e finiscono il girone con 21 successi, 4 pareggi e una sola sconfitta, lasciando a non meno di 13 punti tutte le altre.
E' stato davvero un anno indimenticabile e anche nella partita finale si è visto l'impegno e la bravura di tutti.
La CDP parte con Vazzana, Bencini, DiCarlo, Cinotti, Baronti, Collini, Fabbretti, Remorini, Zuffanelli, Ferri e Antimi.
Sono i padroni di casa ad avere la prima ghiotta occasione di passare in vantaggio, palla rasoterra in profondità per la punta che davanti a Vazzana calcia forte e centrale, il portiere quercetano ha però un bel riflesso ed alza il braccio respingendo la conclusione.
Il Querceto si scuote e in 5 minuti crea 2 belle occasioni da gol, la prima è di Ferri lanciato a rete da un delizioso assist di Collini, la conclusione del bomber è fuori di poco; la seconda è sui piedi di Zuffanelli che con una bella palla in profondita prova a scavalcare l'estremo difensore, il suo esterno sfiora il palo alto e si perde sul fondo.
Il S.Frediano prova a riprendere in mano il gioco con un cross dalla sinistra e una conclusione di poco a lato, ma il Querceto reagisce trovando il gol: tiro su punizione di Baronti che la barriera respinge, sulla palla c'è Antimi che dal limite dell'area calcia al volo la sfera in girata, il tiro va ad insaccarsi nell'angolino basso alla destra del portiere, gran gol e 0-1!
I Sestesi prendono fiducia e 10 minuti dopo arriva il raddoppio, grande azione sulla sinistra con passaggi di prima che portano al cross dentro Baronti, Zuffanelli si smarca bene e in area stoppa il traversone e spiazza il portiere con una conclusione sporca, è 0-2!
Si va al riposo e iniziano i cambi passerella, nel frattempo arrivano anche gli U.Q. inesauribili con i loro cori e il loro tifo.
Il S.Frediano tenta il recupero con un cross nel mezzo per il centrocampista che calcia al volo di sinistro rasoterra, Vazzana si trova spiazzato ma allunga il piede e respinge la conclusione, sulla respinta la palla carambola su DiCarlo che rischia l'autogol ma il portiere quercetano è in giornata e leva la palla di porta per l'ennesima volta.
Proseguono i cambi e gli attacchi dei locali, al 13' la conclusione di piatto del n.11 esce di un pelo alla destra del palo.
Il Querceto però è cinico e al 22' trova il terzo gol, Pinzani nuovo entrato serve di esterno destro una palla per Antimi che è libero di entrare in area, calciare a rete e trovare la doppietta personale in una stagione tempestosa, è 0-3!
A risultato acquisito la CDP abbassa i ritmi e nel finale gli avversari provano il gol della bandiera, l'ultima occasione è un tiro su punizione che Vazzana devia sopra la traversa.
Triplice fischio e nuovo, doveroso saluto ai tifosi ancora partecipi in questo giorno di festa.
Goduta la splendida giornata di ieri (in foto) ora si ricomincia da Quinto basso dove mercoledì ci sarà un'amichevole importante in vista delle finali regionali delle quali non abbiamo ancora date certe.
Tutti a Quinto mercoledì e pronti per le prossime sfide, GRAZIE A TUTTI, AVANTI FINO ALLA FINE!!

giovedì 3 maggio 2012

CDP Querceto - Grassina 1-1. Festa, coreografia e vizio del gol!

In un Caruso brillante per il successo ottenuto, i neocampioni provinciali pareggiano con la CDP di Grassina in un giorno di festeggiamenti e di soddisfazioni anche per chi quest'anno ha calpestato meno il campo.
Un pareggio giusto in una partita che poco aveva da dire al fine della classifica ma che ha permesso ai ragazzi di Fantini di restare imbattuti in casa per tutto il torneo, e ha reso al pubblico un'altra immensa e incalcolabile gioia grazie al solito Leonardo Muccio che con la rete di ieri mantiene una media gol da far rabbrividire anche il miglior Messi. Il tifo è stato, come sempre dall'inizio dell'anno, il vero imbattuto e imbattibile, nonostante tutto e tutti gli U.Q. restano ineguagliabili e meritevoli tanto quanto la squadra di questo successo storico.
La cronaca della partita è breve, il Querceto parte con Vazzana, Bartoloni, Turini, Malavolti, Fabbretti, Casaburi, Baronti, Remorini, Petrini, Antimi e Innocenti, in campo da titolare e da capitano dopo mesi di tribolazione!
E' il Grassina a partire meglio, col Querceto che non trova il ritmo partita, al 10' un tiro dalla sinistra del 10 ospite si indirizza dritto e forte sotto l'incrocio e Vazzana in tuffo acrobatico devia sul palo.
Risponde la CDP con una bella azione sulla sinistra dove Remorini si presenta davanti al portiere in uscita che respinge la conclusione dell'esterno sestese.
I ripolesi rispondono con 2 belle azioni, la prima dopo con un assist centrale per il 3 che spara centrale per la presa sicura di Vazzana, la seconda con un cross dentro per la punta n.17 che da pochi passi manca la conclusione vincente con Vazzana sempre lesto a recuperare la sfera.
Gli arcieri provano a smuoversi con un calcio piazzato dentro di Bartoloni che trova la testa di Petrini, il tiro è forte ma centrale e il portiere sventa.
Arriva l'azione vincente per il Grassina con l'esterno che scavalca Casaburi, quest'ultimo tenta di recuperare la sfera ma tocca l'avversario in area e l'arbitro decreta il penalty.
Rigore trasformato dal 10 che spiazza Vazzana e porta in vantaggio i ragazzi in verde.
Il Querceto va a riposo col cambio di un Innocenti ancora in fase di recupero e l'inserimento del bomber Ferri.



Nella ripresa i quercetani provano la rimonta, prima Fabbretti tenta un tiro potente dei suoi dalla distanza che il portiere para, poi è Ferri a tentare la via della rete con una conclusione dal limite fuori di poco.
Inizia la girandola di cambi, entrano Cinotti, Sandrè, Torcini, LiPuma, Nocchi e Muccio  per Malavolti, Casaburi, Antimi, Turini, Fabbretti e Baronti.
Si rivede sulla fascia il solito Sandrè che spinge e al 36' si guadagna l'ennesimo rigore stagionale facendosi falciare in area.
Sul dischetto si presenta l'infallibile Leonardo "POPPA" Muccio che sotto gli incessanti cori del pubblico colpisce freddamente il portiere ospite con un potente destro di punta.
Boato al Caruso e gioia infinita per tutti, anche per il bomber che trova il suo secondo centro in 2 partite giocate...
Nel finale ci riprova Sandre' saltando tutti e calciando alto in attesa del triplice fischio che sancisce la fine dell'incontro.
Ancora corsa sotto la curva e ringraziamenti a Leonardo che ha impedito agli arcieri la prima sconfitta casalinga stagionale.
Spettacolare la coreografia (in foto) e il contorno di pubblico arrivato per questa festa, una festa di tutti coloro che hanno partecipato con passione alla causa di questo gruppo. Ancora una volta il Querceto rende onore a questo sport, Fantastici!
Adesso basta bagordi (per ora...) in attesa dell'ultima sfida contro l'AC S.Frediano da onorare e da affrontare con la giusta concentrazione. Poi si inizierà a parlare di RIO DE QUERCETO e di campionati regionali.
FORZA RAGAZZI! LA STAGIONE NON E' FINITA!!!




giovedì 26 aprile 2012

Rione San Frediano - CDP Querceto 0-3. Gli arcieri vincono il campionato!!

E' successo, è tutto vero! Dopo anni di lotte, battaglie, momenti bui e giorni felici, il Querceto vince il campionato, e lo vince senza appelli, senza discussioni plausibili, con sue giornate d'anticipo e dopo aver condotto la classifica dall'inizio alla fine con gli inseguitori che hanno tentato una rimonta che non è avvenuta mai. Una stagione che deve ancora finire ma che ha visto i ragazzi di Fantini imbattuti per tutto il girone di andata e con solo una sconfitta fino ad ora nel girone di ritorno. Ci sarà il tempo dei ringraziamenti per tutti, è una cosa da fare con calma; adesso ci limiteremo ad un breve commento sulla partita che ha sancito lo scudetto quercetano.
La CDP parte con Chessa, Bartoloni, DiCarlo, Bencini, Sandrè, Baronti, Collini, Zuffanelli, Martelli, Ferri e LiPuma.
La partita vede iniziare bene gli ospiti che alla prima occasione al 7' passano, tocco in profondità di Collini per LiPuma, abile nella sponda per Ferri che si lancia a rete, la punta si trova a tu per tu col portiere e lo infila senza pietà; 0-1.
I locali provano a reagire con un lancio lungo sul quale Chessa esce senza mantenere la presa, l'esterno guadagna palla e la appoggia al centro ma la conclusione è alta fuori misura.
Arriva il 20' e gli arcieri raddoppiano, passaggio sbagliato del difensore che Ferri recupera, ancora una volta il bomber sestese si invola verso la porta avversaria e piazza un sinistro sul secondo palo che non lascia scampo all'estremo difensore e si va ad insaccare nell'angolino basso; è 0-2!
Il pubblico è in delirio e gli arcieri sono al meglio! Il Rione prova a ritornare all'attacco ma non riesce a trovare il bandolo della matassa; alla mezz'ora inoltre perde il bravo numero 20 per infortunio e la faccenda si complica. Ferri prova a siglare la tripletta al 32' su assist di Baronti, bravo a recuperare un pallone sulla destra e ad offrirlo rasoterra al centro per la punta quercetana, il portiere in uscita libera la porta.
Sembra potersi avviare al termine il primo tempo col doppio vantaggio ma allo scadere Sandrè comincia a scaldare i motori per la festa, involata sulla sinistra dello scatenato esterno che salta due uomini e si presenta in aria pronto a calciare, tiro forte e preciso sul primo palo che il portiere non si aspetta e palla che gonfia la rete per lo 0-3!
Si va al riposo con la consapevolezza che ora c'è solo da difendere un risultato praticamente acquisito.
La ripresa è in pieno controllo del Querceto ma gli avversari sono più aggressivi e tentano di accorciare; ci provano con una punizione da fuori area che Chessa blocca.
Al 13' il San Frediano usufruisce di un rigore gentilmente offerto dall'arbitro che fischia un fallo di mano evidentemente involontario di DiCarlo, reo di essersi parato il viso da un metro su un rinvio di Bencini.
Sul dischetto si presenta il 19 di casa che calcia rasoterra alla destra di Chessa, il portierone però intuisce e respinge il tiro e Bencini libera a lato!
Prosegue l'attacco dei padroni di casa che ci provano dal limite con un tiro del 5, ma la difesa quercetana è invalicabile come lo e' stata per tutta la stagione e respinge botta botta gli attacchi avversari.
Ci prova ancora Sandrè sulla fascia, prima di uscire per Remorini, ma il suo cross trova LiPuma che svirgola il colpo di testa e sfera che si perde sul fondo.
Ultimo cambio che vede Martelli lasciare per Casaburi, in attesa del triplice fischio e dei festeggiamenti che arrivano con qualche secondo d'anticipo rispetto al tempo regolamentare.
FINE DEI GIOCHI, il querceto vince e si laurea campione provinciale fiorentino, corsa di tutti sotto la curva e cori, canti, esultanze che sono proseguite fino al mattino, quando i leoni sono andati a coricarsi per il meritato riposo.
Una vittoria meritata che sancisce il primato in classifica e l'irraggiungibilità degli arcieri, indiscussi dominatori della stagione a livello provinciale.
Non è finita però, perchè ci sono ancora due partite da onorare e giocare a tutta, e poi ci saranno i regionali che sicuramente dovranno essere affrontati con la grinta e con l'unione che hanno contraddistinto questo gruppo per tutta la stagione.
Stasera quindi, tutti all'allenamento e pronti per l'ultima partita casalinga contro il Grassina.
VAMOS QUERCETO! Ora siamo CAMPIONI!!!

CAMPIONI!!!

CAMPIONI!!!
CAMPIONI!!!
CAMPIONI!!!


IL QUERCETO E' CAMPIONE PROVINCIALE!!!

mercoledì 18 aprile 2012

San Niccolo-AC San Frediano 3-3.Manca un punto.

Dopo il pareggio di ieri sera fra San Niccolò e AC S.Frediano per 3-3, agli arcieri è necessario un punto per ottenere matematicamente la vittoria del torneo.
Dunque martedì 24 aprile (il giorno dopo è festa sicche' non avete scuse!!!) tutti al Galluzzo per cercare di chiudere definitivamente la questione. Concentrati tutti fino alla fine per raggiungere il nostro obiettivo.
VAMOS QUERCETO!

martedì 17 aprile 2012

CDP QUERCETO - SAN FELICE 2-0. Mezzo piede nella storia!

Con l'impegno che li ha contraddistinti  durante tutto l'anno gli arcieri trovano i 3 punti anche in campo neutro e a porte chiuse, sul difficile terreno del Paganelli, senza i tifosi a supportare la squadra in questa sfida praticamente decisiva per le sorti del torneo.
I ragazzi di Fantini non hanno deluso le aspettative e con un 2-0 abbastanza controllato hanno portato in CDP il loro 19esimo successo stagionale. Adesso il distacco dal S.Niccolò (unica che puo' ancora insidiare la prima posizione) è di 10 punti anche se con una partita in più. In serata i diretti inseguitori devono battere l'AC S.Frediano per per non regalare matematicamente il campionato ai sestesi, ma veniamo alla partita.
Il Querceto parte con Chessa, Bartoloni, DiCarlo, Cinotti, Sandrè, Collini, Zuffanelli, Baronti, Petrini, Ferri e LiPuma.
E' la squadra locale a prendere subito l'iniziativa e lo fa con 2 belle azioni che portano a colpire il legno; la prima arriva dopo un tocco in area per Collini che con un cumulo di uomini davanti a sè controlla e calcia a rete colpendo il palo esterno, la seconda è un'azione manovrata sulla sinistra per l'accentrato Ferri che calcia male fornendo l'appoggio favorevole per l'accorrente Baronti, il quale da posizione superdefilata tenta di ribadire in rete calciando sul palo.
Il S.Felice risponde con un azione molto pericolosa, un appoggio per l'esterno destro che si accentra e fa partire un tiro che sfiora l'incrocio e si perde sul fondo.
Il Querceto trova il vantaggio al 23' con un cross di Baronti ben servito da Zuffanelli, la palla rasoterra viene toccata da LiPuma che trova la deviazione vincente per il vantaggio quercetano, 1-0!
Gli ospiti tentano la reazione ma i padroni di casa gestiscono bene la situazione e danno tutto per mantenere saldo il risultato tentando anche di arrotondarlo prima con Ferri ben smarcato che calcia alto, poi con una punizione di Zuffanelli che tira forte lasciando immobile il portiere, la sfera però esce di pochi centimetri, e infine con DiCarlo che da calcio d'angolo colpisce forte di testa, palla out di poco.
Si va al riposo e nella ripresa la musica non cambia, con gli uomini di Fantini sempre pronti a ripartire con precisi passaggi nonostante la difficoltà del campo.
Arriva il 13' quando Sandrè mette al sicuro il risultato con una bella cavalcata sulla fascia; dopo aver saltato un uomo l'esterno quercetano si accentra e calcia a rete, il portiere non si aspetta il tiro diretto e si fa passare il pallona fra le gambe, è 2-0!
Il doppio vantaggio permette di gestire bene la gara e Zuffanelli prova il tris al 22', stop di petto dal limite e tiro al volo di destro in bella coordinazione, la conclusione non ha successo per pochi centimetri.
5 minuti dopo è LiPuma ad avere sui piedi la palla del 3-0 ma il suo tentativo di dribbling ai danni del portiere non ha successo e l'estremo difensore respinge, sulla palla arriva il nuovo entrato Antimi che calcia a lato.
Gli avversari provano ad accorciare nel finale con un calcio piazzato che finisce tra le mani di Chessa e con una conclusione da buona posizione che esce a lato di qualche metro.
Nulla più da segnalare se non il triplice fischio dell'arbitro che sancisce la chiusura delle ostilità e che manda tutti sotto la doccia (con poca acqua....).
Una vittoria fondamentale quando mancano 3 partite alla fine, l'unica nota amara è l'assenza degli inesauribili tifosi che vogliamo tutti presenti nella prossima gara... a questo punto un matchpoint!
Tutti all'allenamento quindi e pronti alla difficile trasferta contro il Rione S.Frediano, concentrazione e determinazione massima fino alla fine!
FORZA QUERCETO!

lunedì 16 aprile 2012

HUMANITAS SCANDICCI - CDP QUERCETO 0-4. Altro passo in avanti...

Con una vittoria poco sofferta il Querceto conquista la sua 19esima vittoria in campionato mantenendo inalterata la distanza dal S.Niccolò. La partita è stata in bilico per un quarto d'ora, ma dopo l'espulsione per offesa all'arbitro da parte dell'attaccante di casa non c'e' stata piu' storia e gli arcieri hanno potuto condurre abbastanza serenamente la gara siglando le reti che hanno portato al successo.
Nota amara riguarda invece ciò che è successo in settimana, quando è uscito il bollettino che squalificava il Caruso per una giornata costringendo così i quercetani a disputare la prossima sfida contro il S.Felice (forse decisiva per le sorti di questa stagione) a porte chiuse al Paganelli, campo del Toscana, squadra di Figc.
Per protesta i tifosi hanno scioperato per tutto il primo tempo, mentre nella ripresa si sono risentiti i cori che contraddistinguono il nostro grande gruppo.
La cronaca della partita è invece abbastanza semplice, con la CDP, sempre padrona del campo, che non alza di molto il ritmo di gara per preservarsi anche per la sfida successiva.
Dopo l'espulsione dei locali il Querceto passa al 17' con un cross dalla bandierina che trova smarcato Zuffanelli che da pochi passi devia la palla in rete, 0-1.
Al 29' arriva il raddoppio con una bella palla di Collini per Ferri che beffa il portiere in uscita con un tiro di punta e sigla lo 0-2.
Niente di particolare da segnalare se non qualche cavalcata sulla fascia di Sandrè e qualche discutibile passaggio dei rossogialli che comunque mantengono inviolata senza pericoli la porta di un Chessa quasi mai impegnato.
Si va al riposo e nella ripresa ci prova Pinzani che a tu per tu col portiere si fa respingere il tiro dopo una bella discesa.
E' sempre Ferri a segnare il terzo gol quercetano e il 22esimo centro personale. Dopo un passaggio spostato leggermente sulla destra la punta si smarca, entra in area e calcia centrale, il portiere si tuffa anticipatamente e si fa spiazzare dal tiro, 0-3!
Serie di sostituzioni che porta al gol anche il nuovo entrato Fabbretti; tiro in porta dal limite col portiere che si fa sfuggire la palla dalle mani facendola passare sotto le gambe, 0-4 e partita chiusa.
Il finale è solo l'attesa del triplice fischio con l'Humanitas con 2 uomini meno per un infortunio del numero 10 e col Querceto che fa girare serenamente la palla senza piu' aggredire l'avversario.
L'arbitro capisce l'antifona e fischia con diversi minuti di anticipo la fine delle ostilità.
Saluto doveroso ai tifosi che non potranno assisterci nella prossima gara, i ragazzi ci hanno seguito in questo momento un po' complicato e sono uniti alla squadra che ha l'obbligo di ricambiare questo attaccamento già da Lunedì contro il S.Felice. Sicuramente il campo non agevolerà i passaggi rasoterra che sono uno dei punti forti dei ragazzi di Fantini, ma "vecchia battaglia non mente" e quindi dovremo metterci il cuore e l'anima per la conquista dei 3 punti.
VAMOS QUERCETO! UN ALTRO PASSO AVANTI!!!




Un saluto a Piermario Morosini, morto a 25 anni in seguito ad un malore in campo durante la partita Pescara-Livorno di Sabato 14 aprile.

venerdì 13 aprile 2012

CDP QUERCETO - BOMBER GROUP 5-1. A valanga!

Il Querceto conquista 3 punti nella partita casalinga col Bomber Group mantenendo sempre a 7 lunghezze il vantaggio dall'oramai unica diretta inseguitrice San Niccolò, vincitrice per 4-2 sul difficile campo di Pontassieve.
La partita per gli arcieri non è cominciata bene, ma dopo i primi 20 minuti di sonnolenza il cuore quercetano ha ricominciato a pulsare e per gli avversari in calo, specialmente nel secondo tempo, non c'è stato possibilità di successo.
La CDP parte con Chessa, Bartoloni, Dicarlo, Turini, Baronti, Collini, Zuffanelli, Sandrè, Petrini, Ferri e LiPuma.
E' un inizio difficile per i padroni di casa che subiscono da subito la buona azione di ripartenza degli avversari che in un paio di occasioni trovano la conclusione da dentro l'area, nel primo caso Chessa sventa il pericolo e nel secondo la palla esce di poco alla destra del palo.
Il Querceto prova a manovrare ma il ritmo è troppo blando e il Bomber Group trova il meritato vantaggio con un passaggio in profondita' che libera la punta, il tiro a rete è respinto da Chessa ma sulla ribattuta il centrocampista trova la porta sguarnita, 0-1!
Una partenza davvero in salita per i ragazzi di Fantini che alzano il baricentro e provano a ritrovare l'equilibrio perduto.
I minuti passano e ci pensa Sandrè a far ritrovare lo sprint ai suoi compagni: serie di dribbling sulla fascia sinistra, ingresso in area e calcione del difensore che lo stende, è rigore!
Si presenta sul dischetto Ferri che calcia sotto l'incrocio spiazzando il portiere, 1-1!
Il ritrovato spirito porta il Querceto a raddoppiare 5 minuti dopo; è ancora Sandrè a trovare il fondo sulla sinistra e a crossare dentro per Ferri, il bomber stoppa in area e con la freddezza del killer mette la palla dalla parte opposta del portiere, 2-1!
Il Bomber Group tenta di riassestarsi ma perde il suo capitano a seguito di un infortunio, si va al riposo.
La ripresa è un monologo quercetano; gli ospiti non hanno piu' il ritmo del primo tempo e l'infortunio del capitano squilibria un po' l'assetto difensivo.
In ben 3 occasioni i rossogialli hanno la possibilità di passare, nella prima è LiPuma lanciato dentro a trovarsi a tu per tu col portiere in uscita, il suo pallonetto e' debole e l'estremo difensore para; la seconda occasione è sui piedi di Petrini che calcia male smarcando però Ferri, l'attaccante arriva in spaccata sul tiro sporco e riesce a deviare solo all'esterno della rete ; nella terza occasione è Sandrè a liberarsi accentrandosi dalla sinistra e portandosi a pochi passi dal portiere, l'esterno arriva stanco sul tiro e calcia centralmente rendendo facile la parata del portiere.
E' comunque un assolo dei locali e al 21' arriva il 3-1. LiPuma si libera bene di un avversario e offre la palla a Ferri in area, il cannoniere si porta la sfera sul destro e calcia di talento una bomba sotto la traversa siglando una tripletta e portando a casa il pallone firmato da tutti i giocatori!
Il Bomber Group non riesce a reagire e arriva anche il 4-1 di Baronti che dopo una serie di passaggi in area conclude da posizione ravvicinata per il poker sestese!
Il pubblico è gioioso e anche LiPuma partecipa alla festa al 37'; dopo aver tentato la rete in ogni modo (anche di tacco) trova il tiro vincente che il portiere smorza ma che non impedisce alla palla di varcare la linea di porta per il definitivo 5-1!
Nel finale di gara ci provano anche i nuovi entrati: Remorini, smarcato da una bella azione sull'asse Antimi-Malavolti, calcia in corsa ma la palla esce a lato. Questi 3 giovani faranno strada!!!
Triplice fischio e saluto ai calorosi tifosi, grazie ancora della vostra splendida presenza!
Ora tutti con la testa alla trasferta contro l'Humanitas, la storia ci insegna che i testacoda sono molto pericolosi, pertanto concentrazione e impegno al massimo!
VAMOS QUERCETO!!!!

lunedì 2 aprile 2012

San Miniato - CDP Querceto 0-2. Sparisce anche il tabù "La Guardiana"

Anche nel campo della Guardiana, dove gli arcieri hanno sempre perso e una volta pareggiato (con successiva sconfitta a tavolino), la squadra di Fantini trova i 3 punti che ristabiliscono la distanza di +7 dal S.Niccolò, vincitore in settimana nella partita casalinga contro il Vieusseux.
E' stata una gara molto difficile per la CDP che ha creato poche azioni da gol, contro un avversario in ottima forma che arrivava da 4 vittorie consecutive; una prestazione che mostra tutta la capacità di soffrire di un gruppo unito che sta esprimendo tutto il suo vero valore anche nelle sfide più complicate.
Il Querceto parte con Chessa, Bartoloni, Bencini, Cinotti, Sandrè, Fabbretti, Baronti, Martelli, Collini, Pinzani e Ferri.
E' la squadra di casa a partire bene con i movimenti delle due punte a far inserire gli esterni, la prima azione è un tiro dell'esterno sanminiatese che calcia sul primo palo dove Chessa fa buona guardia.
La CDP prova a reagire ma il pressing alto degli avversari crea qualche difficoltà alla manovra degli ospiti che provano a reagire con un calcio piazzato di Bartoloni, il tiro finisce comodo tra le braccia del portiere.
E' una partita impegnativa, giocata molto a centrocampo e si sapeva, ma i rossogialli prendono fiducia e alzano il baricentro. Il pressing si fa più intenso e al 32' arriva l'episodio che sblocca la partita; dopo un'azione d'attacco respinta dal S.Miniato, Bencini con un "no-look" crea una verticalizzazione per Sandrè, il quale si inserisce anticipando il difensore che lo travolge di poco dentro l'area, è RIGORE!
Si presenta sul dischetto Ferri che, con la freddezza del bomber, spiazza il portiere e porta in vantaggio i sestesi, 0-1!
Si conclude il primo tempo senza note particolari e si va alla ripresa con l'uscita di Fabbretti e Pinzani per l'ingresso di Zuffanelli e LiPuma.
Il secondo tempo parte con la reazione dei lastrigiani che provano a pareggiare con un paio di belle azioni maturate sulla fascia destra, la prima finisce tra le mani di Chessa ma la seconda porta alla conclusione in acrobazia l'attaccante, che da fuori area fa partire un missile che colpisce in pieno la traversa per poi perdersi sul fondo.
Il Querceto si scrolla di dosso il torpore dei primi minuti della ripresa e ricomincia a macinare gioco. Le azioni si fanno più avvolgenti ma il S.Miniato è un osso duro e chiude le ripartenze di Sandrè sempre inesauribile sulla fascia.
Passano i minuti e la situazione non si sblocca nonostante il secondo tempo sia più sotto il controllo dei rossogialli; per vedere il raddoppio dobbiamo aspettare il 29' quando da un calcio da fermo nella propria trequarti Bartoloni lancia a rete Ferri che beffa il portiere in uscita con un delizioso pallonetto che va a gonfiare dolcemente la rete per la gioia dei suoi compagni e dei tifosi splendidi, ancora una volta accorsi a sostenere la squadra in questa difficile trasferta.
Si va verso lo scadere e arriva un episodio negativo, dopo un calcione rifilato a Sandrè a gioco fermo il numero 3 avversario si ritrova faccia a faccia con Bencini che fa 40 metri di campo per rimproverarlo.
L'arbitro non gradisce e ammonisce entrambi,ma il capitano quercetano era già stato ammonito e finisce sotto la doccia, decisione discutibile quantomeno per il fatto che anche il giocatore di casa avrebbe meritato l'uscita anticipata dal terreno di gioco. Nonostante l'inferiorità numerica gli ospiti non si disuniscono e con il sacrificio anche delle punte (con Petrini entrato al posto di Ferri) e di una fase difensiva sontuosa la squadra si chiude a riccio e non rischia piu' nulla.
Finale di gara con una punizione dal limite dei locali che non sfruttano l'occasione calciando fuori.
Arriva il triplice fischio e gioia infinita per i ragazzi della CDP che vincono e corrono consuetamente verso la tribuna dei tifosi.
Vittoria importantissima che lascia tutto invariato al vertice ma con una partita in meno da giocare.
Non è tempo di masturbarsi mentalmente perchè già stasera c'è un'altra sfida dello stesso valore di questa, al Caruso si affronta il Bomber Group, altra squadra tosta da non sottovalutare.
Forza ragazzi, uniti in questo cammino!
VAMOS QUERCETO!

(in foto Poppa Libero)



giovedì 29 marzo 2012

CDP Querceto - Fiorenza 4-1. Nella 200esima del gladiatore 3 punti fondamentali.

Altri 3 punti, altra vittoria e altra partita in meno alla fine del campionato che vede gli arcieri sempre in testa a +7 dal S.Niccolò, rimasta probabilmente l'unica inseguitrice visto che le altre sono già tutte a -13 e il distacco comincia a essere davvero consistente.
La partita è stata giocata a un buon ritmo e sono prevalse le individualità dei quercetani che, nonostante un primo tempo non brillantissimo, hanno trovato il doppio vantaggio concretizzatosi poi nella ripresa col gioco dei sestesi che si è fatto più fluido e più piacevole.
La CDP parte con Chessa, Malavolti, Bartoloni, DiCarlo, Sandrè. Collini, Zuffanelli, Baronti, Petrini, Pinzani e LiPuma.
La partenza è sorniona per entrambi le squadre e la prima occasione è sui piedi di Pinzani che prova ad anticipare tutti in area su un tiro cross, la punta manca la palla di poco.
Passano 12 minuti e il Querceto sblocca grazie a LiPuma, abile a sfruttare un passaggio centrale e a piazzare il pallone vincente rasoterra per l'1-0!
Il Fiorenza prova a reagire e lo fa tentando di agevolare la velocità dei propri attaccanti, ma l'esperienza difensiva del Querceto si fa sentire e le azioni di ripartenza avversarie vengono inchiodate con le buone o con le cattive sempre all'altezza della trequarti.
Gli ospiti ci provano al 21' con un calcio d'angolo sul quale svetta di testa un difensore che colpisce, Chessa respinge e l'arbitro ferma il gioco per un fallo su DiCarlo.
Gli arcieri ripartono e provano a raddoppiare con 2 tiri da fuori molto mirati di Zuffanelli e Collini, ma le conclusioni che sembrano destinate al successo vengono respinte dai difensori che sventano il pericolo.
Al 29' arriva il raddoppio; Sandrè è scatenato e va spesso sul fondo, su un suo cross Pinzani si fa trovare all'altezza del dischetto prendendo posizione e calciando al volo verso la porta avversaria in perfetta coordinazione, il tiro è un proiettile che il portiere non vede neanche partire e la palla si insacca per il 2-0!
Si va al riposo col doppio vantaggio e nella ripresa il Fiorenza parte per provare a riagguantare il risultato, ci prova la punta con un bell'inserimento sulla linea dell'off-side ma la conclusione con Chessa in uscita e' fuori di poco.
Nel momento migliore degli avversari i rossogialli trovano il terzo gol; è il 10' quando un Sandrè imprendibile anticipa il difensore di poco dentro l'area, il terzino del fiorenza manca il pallone ma colpisce in pieno le gambe dell'esterno sestese che si procura il rigore.
Dagli 11 metri si presenta LiPuma che chiude di fatto le ostilità mettendo a sicuro il risultato sul 3-0.
La partita perde di tono e gli attacchi del Fiorenza si affievoliscono, parte la girandola di cambi e al 36' gli ospiti trovano il gol della bandiera col numero 3, bravo a driblare il suo diretto avversario e a concludere rasoterra alla sinistra di Chessa per il 3-1.
Il Querceto ritrova la triplice distanza allo scadere con Ferri, partito dalla panchina, che riceve da Collini un bel lancio e conclude da distanza ravvicinata di piatto al volo per il 4-1 definitivo e per la fine delle ostilità.
Punti importanti in chiave primo posto con la diretta inseguitrice che non molla la presa e continua a collezionare vittorie; per il Querceto la trasferta della guardiana col S.Miniato (vincente nelle ultime 4 giornate) diventa pertanto un'altra finale da vincere!
Tutti pronti quindi per la prossima partita con la speranza di un'altra splendida "pulmanata" dei tifosi capaci, specialmente nel secondo tempo, di sostenere la loro squadra col loro inegualiabile entusiasmo!
Forza Ragazzi, Uniti fino alla fine!!!

venerdì 16 marzo 2012

San Niccolò - CDP Querceto 1-2. EMOZIONI UNICHE!!!

In una serata umida di metà marzo arriva per i quercetani una serata fondamentale, decisiva forse per le sorti di questo torneo; sono le ore 9:15 circa quando i ragazzi di Fantini sono in campo a scaldarsi per prepararsi alla sfida al vertice contro il S.Niccolò, vicina alla capolista di soli 4 punti. Inutile spiegare l'importanza di questa partita per chi, durante tutto l'anno, ha messo, in campo e fuori, l'anima nel nome del Querceto. Arriva lo stretching per gli 11 titolari, mentre le riserve fanno qualche tiro in porta... poi nel silenzio del galluzzo si comincia a sentire delle voci lontane, dei cori, sempre più forti e sempre piu' vicini col passare dei secondi, ormai è chiaro a tutti... sono in arrivo gli U.Q.
I tifosi infatti entrano nel campo di Galluzzo intonando "il Querceto non si ferma più" e incitando la squadra pronta ad un'altra battaglia.
Arriva la chiama e poi pronti ad entrare sul terreno di gioco per iniziare il match, prima però arriva un minuto di silenzio, in ricordo del grande Gino Bartolini, padre di Luciano, scomparso da pochi giorni, e allora le tribune diventano un deserto di parole ma non di cuori, i quercetani tirano fuori uno striscione che recita "RESISTENZA E FIORENTINITA', UN ALTRO GRANDE UOMO CHE SE NE VA.. CIAO GINO"
La sensazione è forte per tutti, anche per il grande Luciano, un uomo che non solo rappresenta il Querceto calcio, ma che E' il Querceto calcio!
Finisce il minuto e i giocatori stretti uno accanto all'altro nel raccoglimento si sciolgono per iniziare la sfida.
I titolari che scendono in campo sono Chessa, Bartoloni, Bencini, DiCarlo, Collini, Martelli, Remorini, Sandrè, Zuffanelli, Pinzani e Ferri.
L'inizio degli arcieri è un po' incerto e il S.Niccolò prova subito a impensierire la retroguardia sestese; l'esterno sulla fascia sinistra salta un uomo e si avvicina a Chessa provando la conclusione, il portierone però non si fa sorprendere e respinge la sfera che viene poi allontanata dall'area.
I rossogialli sono timidi e pressati bene dai padroni di casa, ma col passare dei minuti il carattere quercetano esce fuori e con quello anche le azioni; il primo a provarci è Pinzani che salta un uomo e prova la conclusione fuori di poco.
Prosegue il match fino al 21' con il gioco che si concentra molto a centrocampo dove Martelli subisce un fallo e gli animi si scaldano un po'. Sulla palla si presenta Bartoloni che lancia la sfera in avanti, la palla sembra, guardacaso, guidata dall'alto e scende in picchiata verso la porta del S.Niccolò come un fulmine caduto dal cielo, il portiere di casa non si aspetta un tiro così insidioso e il pallone va ad infilarsi proprio tra la sua mano e la traversa. 0-1!
Boato del pubblico ed esultanza per la squadra ospite adesso in vantaggio.
Prende corpo il gioco degli aricieri e al 28' potrebbe arrivare il raddoppio; cross dentro di Remorini per Pinzani, il portiere in uscita si fa male al dito e perde la sfera che finisce sui piedi di Pinzani lesto a vincere un contrasto col difensore che fa finire la palla in rete. L'arbitro convalida ma dopo un consulto col guardalinee assegna un fallo piuttosto dubbio e annulla il gol.
La partita scorre bene col gioco dei rossogialli ben distribuito dalle fasce e il pressing avversario sempre attivo e pericoloso, ci prova Ferri con un tiro respinto dal nuovo portiere e si va negli spogliatoi per la fine del primo tempo.
La ripresa è intensa come la prima parte di gara, il S.Niccolò prova a spingere con l'appoggio dei bravi attaccanti sempre marcati stretti dalla difesa quercetana guardinga e precisa nei disimpegni, Chessa esce bene su un paio di palloni respingendo.
La CDP ha l'occasione dello 0-2 al 8' quando uno scatenato Sandrè si allunga la palla sulla sinistra ed offre uno splendido cross al limite dell'area per l'accorrente Zuffanelli che di testa prende la mira e fa partire un proiettile che sfiora il palo ed esce di poco. Occasione mancata ma è il preludio di un raddoppio imminente che arriva al 14' quando Collini, leggermente spostato sulla destra offre una parabola centralmente per Pinzani che parte sulla linea del fuorigioco e si invola a rete a tu per tu col portiere, il suo piatto destro è vincente e arriva il goal! 0-2!
Ancora gli U.Q. in festa e Querceto che chiude gli spazi. Esce Ferri per LiPuma e il S.Niccolò ci prova inserendo tutte le punte a disposizione accorciando le distanze al 30'. Calcio d'angolo battuto dentro per il possente ElJabali che non si fa spostare e di testa trova la rete del 1-2!

Il S.Niccolò riprende fiducia e prova a spingere ancora, è ancora il nuovo entrato ad avere sui piedi l'occasione del pareggio ma DiCarlo si immola e respinge la conclusione a botta sicura della punta.
Nel finale di gara l'arbitro espelle Bencini per doppia ammonizione dopo due falli sinceramente meno punibili, il forcing finale dei locali, nonostante la superiorità numerica, si spegne e il Querceto tiene palla alta facendo arretrare Zuffanelli sulla linea della difesa e sostituendo Remorini per Fabbretti. L'ultima occasione dei padroni di casa è un tiro dalla destra rasoterra fuori di un paio di metri.
Arriva così il triplice fischio e l'urlo degli U.Q. si leva alto nel cielo, l'abbraccio e l'emozione di tutti è grande e il saluto alla tribuna è doveroso e gioioso più che mai, con le mani alzate al cielo e con Bencini che sfodera la magica palla medica da mostrare al dirigente del S.Niccolò, reo di aver contestato il gioco del Querceto all'andata.
Una partita sicuramente difficile, dove i ritmi e la quantità delle due squadre hanno imposto un gioco più fisico e meno tecnico del solito; ma abbiamo visto in campo due squadre che meritano la posizione di classifica attuale e che hanno mostrato una partita bella ed avvincente.
Fattosta che con la vittoria sulla diretta rivale la CDP va a 7 punti dalla seconda e già dalla prossima partita ha il dovere di mantenere quantomeno questo vantaggio al Caruso contro il Fiorenza.
Tutti pronti dunque per la prossima sfida, concentrati e attenti... il nostro campionato inizia adesso!!!
VAMOS QUERCETO!

p.s. a breve le foto della partita.

venerdì 9 marzo 2012

CDP QUERCETO - PAL.GOOD 3-1. Arcieri d'oro al Caruso.

Il Querceto riprende a vincere in casa nell'importante match contro il Pal.Good, al Caruso i ragazzi di Sesto trovano in un incontro complicato i 3 punti che li mantengono saldamente in testa alla classifica con 4 punti di vantaggio dal S.Niccolò, vincente in quel di Grassina; la sifda è stata tutt'altro che facile e gli avversari hanno dato del filo da torcere alla capolista.
La formazione iniziale è composta da Chessa, Bartoloni , Bencini, Cinotti, Sandrè, Collini, Zuffanelli, Pietrini, Fabbretti, Ferri e LiPuma.
E' un buon Querceto quello che si vede nel primo tempo, non brillantissimo ma sicuramente ben compatto, anche gli avversari si dimostrano tecnicamente preparati, anche se la forma fisica non sembra il loro punto di forza.
Gli ospiti provano a dare la sferzata vincente al 7' con una palla in profondità, la difesa di casa fa buona guardia e sventa il pericolo.
Ci provano dalla distanza sia Zuffanelli che Collini ma le loro conclusioni si perdono sul fondo o fra le braccia del portiere.
AL 14' arriva il gol del Querceto; assist di Chessa che con un bel rinvio scavalca tutta la difesa avversaria e smarca Ferri lesto a deliziare il pubblico quercetano con un pallonetto che va ad accomodarsi dolcemente in porta, 1-0!
Gli ospiti provano a reagire e il n.16 tenta il pareggio con un tiro in area dalla parte destra che si perde sul fondo di un paio di metri.
Il Pal.Good gioca molto alto e lascia spesso in fuorigioco le punte quercetane; ma quando al 27' LiPuma viene lanciato da Collini la sua posizione è regolare e la difesa ospite resta a guardare la punta sestese saltare con facilità il portiere ed accompagnare con comodità la palla in rete, 2-0!
Non c'è tempo neanche di esultare e gli avversari accorciano, fallo laterale e presunto tocco di mano in area di Bencini, l'arbitro decreta il penalty.
Sul dischetto si presenta il biondo attaccante del Pal.Good che spiazza Chessa e sigla il 2-1.
Il Querceto non perde la calma e prosegue tentando di riprendere in mano il gioco, non riesce pero' a creare azioni concrete per riprovare ad allungare, si va a riposo.
Nella ripresa i primi 10 minuti della CDP sono molto buoni e la squadra trova spesso il fondo; è Sandrè ad avere due ghiotte occasioni, la prima saltando tutti ed accentrandosi ma concludendo con un tiro lento e respinto dai difensori da ottima posizione, la seconda presentandosi davanti al portiere ma allungandosi troppo la palla facendola finire tra le braccia proprio dell'estremo difensore.
Le occasioni sprecate rendono un po' di brio agli ospiti che provano a trovare la via del pareggio, ma nonostante qualche leggera tensione la retroguardia quercetana è attenta e non rischia più di tanto.
E' invece LiPuma ad avere sui piedi la palla del 3-1 il suo tiro a pallonetto di molto dentro l'area è pero' impreciso ed esce di poco sul secondo palo.
Ci prova poi Zuffanelli con punizione dal limite ma la sua battuta sibila alla destra del palo ed esce.
Esce Pietrini per Remorini e la spinta del giovane ex Sestese rende più fluido il gioco, al 32' Ferri ritrova la doppietta e il 3-1 definitivo, affondo della punta che sfonda le barriere difensive del Pal.Good e calcia potente a rete, il portiere la tocca ma non puo' evitare il gol e il Querceto ritrova il doppio vantaggio.
Dopo la terza rete il Querceto tiene palla e non lascia più spazi agli avversari che sembrano rassegnati, ci riprovano ancora gli arcieri con un paio di occasioni ma tutti aspettano il triplice fischio che arriva inesorabile.
Vittoria e applausi ai tifosi, un po' piu' silenziosi del solito anche se impavidi nel seguire sotto l'acqua il match dei propri beniamini. Sicuramente bello lo striscione e bello il bandierone, in molti attendono con trepidazione la coreografia nel prossimo match fondamentale in trasferta contro la seconda in classifica San Niccolò, una sfida che probabilmente sarà la chiave di questo campionato.
Tutti all'allenamento a Calenzano quindi e dopo tutti al Galluzzo per una delle partite da seguire insieme...UNITI!!!!
VAMOS QUERCETO!!!!

martedì 6 marzo 2012

PONTASSIEVE - CDP QUERCETO 2-2. Una vittoria gettata in una prestazione ottima.

In quel di S.Francesco, con un primo tempo da urlo, il Querceto sembrava aver in mano la partita ; 2 reti di vantaggio e la superiorità numerica, ma nel secondo tempo due indecisioni (che chiamarle tiri in porta è un eufemismo) hanno ridato al Pontassieve la possibilità di pareggiare ridando spiragli anche alla diretta inseguitrice S.Niccolò sconfitta in casa dal Rione S.Frediano, ma andiamo con ordine:
Il Querceto parte senza tifosi (bloccati dal pullmann rotto) con Chessa, Bartoloni, Bencini, DiCarlo, Collini,Martelli, Sandrè , Remorini, Pinzani, Ferri e LiPuma.
Nei primi 5 minuti le due squadre si studiano e il campo non favorisce il bel gioco, è il pontassieve a prendere per primo l'iniziativa con un tiro da 20 metri bloccato da Chessa e con un lancio lungo per l'attacante dove il portierone quercetano si fa trovare pronto in uscita anticipando tutti e bloccando facilmente.
Ma dopo un inizio un po' incerto gli arcieri inscenano una prima parte di gara impressionante, gli appoggi per Collini centralmente favoriscono il lancio per i due esterni Sandrè e Remorini, più veloci dei loro avversari e abili ad offrire le palle centralmente per le punte, le occasioni del primo tempo diventano innumerevoli;
la prima è sui piedi di Ferri che si trova servito in profondità a tu per tu col portiere, la sua conclusione viene respinta.
Ci prova anche Lipuma con un passaggio centrale offertogli da Remorini, la punta prova il tiro di precisione che finisce in bocca al portiere;
al 20' arriva il vantaggio; palla ancora dentro per Ferri che tenta il tiro, la palla rimbalza male e gli rimane tra i piedi ma spiazza difensore e portiere che si ritrovano a sedere, per la punta sestese è un gioco da ragazzi riprovare a calciare portando in vantaggio la sua sqadra, 0-1!
E' ancora il team di Fantini a cercare la via del gol con un passaggio dentro per Pinzani che smarca ancora Ferri, il suo tiro è respinto dal portiere in uscita che però  non si rende conto di essere fuori area: fallo di mano, punizione dal limite e rosso per l'estremo difensore di casa che lascia spazio al suo sostituto per l'uscita del numero 11.
Con la squadra in superiorità il Querceto ha ancora piu' spazi e dopo varie vicissitudini arrivano sia i tifosi che il raddoppio; cross dentro ancora per Ferri che non manca l'appuntamento col gol con una conclusione vincente di sinistro. 0-2!
Si va a riposo con un buon risultato e la ripresa inizia col tentativo di arrotondamento;
lancio lungo per Pinzani che supera tutti e si presenta davanti al portiere; l'attaccante sestese salta l'estremo difensore ma conlude a rete con un tiro lento, il libero lo recupera e salva la palla sulla riga.
Esce LiPuma ed entra Pietrini.
Il Querceto in superiorità prova ad ammazzare il gioco e per una ventina di minuti buoni ci riesce, almeno fino a quando arriva il gol del Pontassieve;
respinta della difesa quercetana che viene recuperata dai locali con un lancio lungo, sia DiCarlo che Chessa sembrano poter arrivare sul pallone ma l'attaccante è lesto ad anticipare entrambi e a toccare la sfera che lentamente si va ad appoggiare oltre la linea di porta 1-2!
La CDP di Sesto perde un po' la bussola mentre quella di Pontassieve ritrova vigore e 5 minuti dopo trova il pareggio con un'azione che è difficile persino descrivere: fallo laterale sulla fascia sinistra, tiro dell'esterno a colombella che vola alto in cielo ricadendo sul secondo palo e finendo nell'area piccola, per l'attaccante è facile appoggiare a rete il 2-2.
La partita sembra stregata ma i rossogialli provano comunque a riprenderla in mano, calcio d'angolo e mischia in area, la sfera finisce sui piedi di Pietrini che da pochi passi calcia a botta sicura sull'angolino basso, il portiere in tuffo anticipato azzecca la parte giusta e salva il risultato.
Nel finale il Pontassieve sfiora il miracoloso vantaggio con un tiro dalla distanza che Chessa blocca (forse) sulla linea di porta. C'e' tempo anche per l'espulsione per proteste di Martelli dopo un vantaggio non concesso.
Triplice fischio e tanta delusione per 2 punti buttati in una partita dove il risultato sembrava già acquisito; ma questo è il calcio e chi lo conosce bene sa che si deve convivere anche con queste esperienze e superarle il prima possibile per ottenere i risultati desiderati.
Dunque sotto con gli allenamenti in vista della prossima partita casalinga col Pal.Good, un match importante che deve servire a rivedere il bel gioco messo in campo a San Francesco.
Dai ragazzi, il vero spirito di questa squadra è vivo e combatte!
VAMOS QUERCETO!
(nella squenza qui sotto le acrobazie del bandito!)